Prima di installare un impianto fotovoltaico. . . [1° PARTE]

Ci sono alcune considerazioni fondamentali da tener conto prima di installare un impianto fotovoltaico (che sono gli impianti di produzione più diffusi ma la regola vale per TUTTI i tipi di impianti di produzione di energia).

La prima cosa da analizzare è il consumo; non il consumo giornaliero o talvolta i kw installati, quelli che compaiono sulla fattura, per capirci, “se ho installati 3kw, allora faccio un impianto fotovoltaico da 6kw, così la bolletta mi scende a zero e ci guadagno qualcosa pure. . .” (sapessi le volte che ho sentito questo discorso, ed il bello che molte volte parte principalmente da chi offre l’impianto che è già tutto un dire. . .).

Dai, cominciamo a capire!

Se hai in mente di installare un impianto cominciamo da qui:

  • Prendi le fatture dell’ultimo anno (devono essere 12 perché faremo un conto annuale);
  • Vai sulla voce “Consumi fatturati e dettaglio letture” (mi raccomando, il consumo che sia “effetivo” e non “stimato” altrimenti andiamo ci porta fuori strada, dipendendo dal fornitore di energia di solito si trova nella prima pagina (se il fornitore è ENEL si trova in alto nella seconda pagina);
  • Somma tutti i consumi (kwh) di tutti i 12 mesi;
  • A questo punto abbiamo il totale dei kwh che abbiamo consumato durante l’anno, bene, questo numero bisogna dividerlo per le Ore di produzione fotovoltaica (cioè, le ore in cui c’è il sole e l’impianto è in grado di produrre energia;
  • Dipendendo dalla latitudine, visto che l’Italia è una penisola stretta e lunga, avremo dalle 1.052 ore di produzione del Veneto fino a 1.379 ore della Sicilia (per vedere esattamente quante ore sono, ecco la tabella del GSE)
Regione Ore equivalenti annue
BASILICATA 1.281
CALABRIA 1.323
CAMPANIA 1.217
EMILIA-ROMAGNA 1.093
FRIULI VENEZIA GIULIA 1.036
LAZIO 1.222
LIGURIA 1.085
LOMBARDIA 1.022
MARCHE 1.177
MOLISE 1.247
PIEMONTE 1.085
PUGLIA 1.325
SARDEGNA 1.323
SICILIA 1.379
TOSCANA 1.140
TRENTINO-ALTO ADIGE 1.053
UMBRIA 1.145
VALLE D’AOSTA 1.147
VENETO 1.052

Facciamo un esempio (ringrazio Luigi, un nostro amico che si è prestato all’esercizio e mi ha facilitato le sue bollette).

Consumo annuo:                                  2.933 kwh

Ore equivalenti annue (Lazio)           1.222 ore

2.933/1.222= 2,4 che sono i kwp (dove la “p” sta per “picco” che si usa per esprimere la potenza di picco di un impianto fotovoltaico) necessari e giusti per far si che la produzione annua del tuo impianto fotovoltaico sia uguale all’energia che consumi, quindi, non produci più del necessario perché altrimenti andresti a fare un impianto maggiorato, per poi vendere l’energia in eccesso (non si butta via niente, tranquillo) ma il costo di produzione e ammortamento dell’impianto è superiore a quanto lo vendi (in poche parole, ci rimetti i soldi, è come prendere una banconota da 100 euro e darne in cambio una da 200).

Se fai questo semplice calcolo, installerai un impianto “su misura” che produrrà l’energia effettiva che consumi ottimizzando l’investimento senza spendere di più sull’impianto e senza prendere di meno di quanto ti costa dal GSE tramite la compagnia elettrica.

Allora, la prima cosa da sapere:

Buona energia a tutti!

Ing. Fernando Michelena

Energy Coach

Questa voce è stata pubblicata in Fotovoltaico e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *